Chiesa di San Paterniano

Intitolata al Santo Patrono della città di Fano, la Chiesa di San Paterniano è uno dei principali edifici sacri della città marchigiana.

Costruito e consacrato nel 1558, l’edificio sacro fu progettato dall’architetto Jacopo Sansovino, la sua costruzione fu fortemente voluta da Papa Paolo II.

La facciata della chiesa è stato realizzato in pietra grezza, lavorata dallo scalpellino veneziano Giacomo di Stefano Bambagiani, l’interno della chiesa, accoglie le ossa di San Paterniano.

Tra le opere custodite nell’edificio sacro ci sono lo Sposalizio della Vergine, la Vergine Adorata dai Santi Nicola da Bari e Onofrio, di Bartolomeo Giangiolini, la Vergine con il Bambino e i Santi Sbastiano e Carlo Borromeo, di Claudio Ridolfi, risalente al 1600, San Paterniano in Gloria, di Alessandro Tiarini, del 1620.